Insuficienza Velo-Faringea

Con il termine insufficienza velo-faringea  intendiamo l’ incapacità del velo (cd. "palato molle") durante il sollevamento, di chiudere il rinofaringe e  di impedire la fuga d'aria nel naso per la corretta articolazione dei fonemi non nasali. L’ incompleta chiusura dello sfintere velofaringeo fra l'orofaringe e il rinofaringe può provocare anche alterazioni alla deglutizione. La voce è caratterizzata da un'emissione nasale di aria e da una debole articolazione orale sibilante ed esplosiva. La chiusura del rinofaringe, normalmente, raggiunta grazie all'azione sfinterica del palato molle e del muscolo costrittore superiore, è difettosa nei pazienti che presentano palatoschisi, palatoschisi corretta chirurgicamente, palato congenitamente corto, palatoschisi sottomucosa e paralisi del palato molle. Può essere provocata da cause:

Generalmente gli obiettivi della terapia sono:

La durata del trattamento varia in base alla presenza o meno di altri disturbi associati ( ritardo del linguaggio, deglutizione atipica o dislalie).

torna al menù terapie