Deglutizione Atipica

Con il termine deglutizione atipica intendiamo un alterazione o un ritardato passaggio dalla deglutizione neonatale- infantile alla deglutizione adulta. Spesso il perdurare di meccanismi di deglutizione tipici del neonato è collegato al protrarsi di alcune abitudini viziate come la suzione del ciuccio, del dito. Anche le patologie legate all’area otorinolaringoiatrica (disfunzione della tuba di Eustachio, asma, labio-palatoschisi, ecc.) e le alterazioni della postura (del capo, del tronco o del bacino, ma anche della mandibola e della lingua) possono essere causa e/o manifestarsi in concomitanza di deglutizione atipica. Essa è caratterizzata dalla scorretta postura della lingua sia a riposo che durante l’atto della deglutizione (potrebbe spingere contro i denti anteriori o inferiori o interporsi tra le due arcate dentali). Tutto ciò può essere accompagnato da atteggiamenti e movimenti disfunzionali dei muscoli del viso e della bocca (mento, guance, mandibola, ecc.) che si possono manifestare a riposo e/o  durante la deglutizione e che concorrono a determinare lo sviluppo della deglutizione atipica.

La terapia

Il trattamento della deglutizione atipica si pone i seguenti obiettivi principali:

La terapia verrà effettuata attraverso una serie di esercizi proposti durante le sedute e ripetuti a casa quotidianamente. Si possono distinguere due fasi del trattamento:

Per una buona riuscita del trattamento è importante l’impegno del paziente e della famiglia e la programmazione di una terapia ortodontica per correggere le alterazioni anatomiche che ostacolano la deglutizione stessa.

torna al menù terapie